Cari amici,

Generalmente un’associazione di volontariato si rivolge agli amici per sostenere campagne di aiuto a favore dei bisognosi nel mondo. Oggi anche noi in occidente facciamo parte dei diseredati della terra e questo sembra un problema senza soluzione, come una situazione inevitabile. Ma siamo sicuri che non ci siano alternative? A sentire l’informazione ufficiale siamo costretti a soffrire per matematiche congiunture di cui l’informazione stessa non ne sa render conto.

Per gli uomini politici e per quelli dell’informazione è semplice tollerare lo status quo, l’austerità non li lambisce per niente, anzi viene il sospetto che proprio difendendo le linee economiche del rigore possano continuare ad esistere nei loro privilegi.

Alternative ce ne sono, cominciamo a informarci senza i filtri dei giornalisti referenti interessati. L’attuale schema socio economico ha perso tutti i suoi equilibri, è tempo di cambiare e l’Antropocrazia è una nuova possibilità.

Cercate di non dimenticare i diseredati più ultimi fra tutti, v’invito a riflettete sull’immagine di questo post, pensiamo a chi soffre, in particolar modo ai bambini del Darfur (Africa), del Brasile, del Perù, dell’Iraq e della Siria e di Gaza etc… non vi chiedo denaro, ma solo di pensare anche a loro, sono piccoli fratelli impotenti di fronte all’idiozia dei governanti. Sono migliaia oramai i bambini morti per le guerre, la tubercolosi, la lebbra, il colera, la diarrea, basterebbe poco per salvarne tanti. Pensateci, un nuovo mondo è possibile.

Gianmaria Cappi